Magia di Emergency

All’indomani della nostra denuncia contro lo sfruttamento degli infermieri da parte di Emergency, come per magia, scompare dal loro sito ufficiale il mansionario dell’infermiere che abbiamo  contestato.

Le uniche lamentele sul nostro intervento non potevano che provenire che dai colleghi.

I medici non hanno detto nulla, ma gli infermieri sono sempre pronti ad attaccare e distruggersi a vicenda, come è avvenuto anche in questo caso.

Il collegio IPASVI di Parma ci fa sapere che il problema che abbiamo sollevato è una cosuccia di poco conto, probabilmente il problema che il Collegio reputa serio, stando al loro sito totalmente astratto e generico,  riguarda il cambio ininterrotto della divisa.

Per noi rimane il demansionamento che,  invece, pare che faccia molto bene all’IPASVI di Parma, così manteniamo una certa istanza  sociale tra noi poveri sguatteri e le Loro magnifiche Signorie.

Nella giornata di ieri, molti colleghi hanno contattato la nostra Associazione per  esprimere gratitudine e raccontare la loro personale esperienza in Emergency. Su una domanda ci siamo ritrovati d’accordo:  se in caso di emergenza non si deve polemizzare sul le rispettive competenze perché, giustamente, la salvezza della vita umana ha la priorità, perché solo all’infermiere si chiede questo sacrificio e, invece, al medico viene garantita, sempre, la propria autonomia e libertà professionale? Come sempre quando si chiedono sacrifici a tutti,  è sempre e soltanto l’infermiere che li deve fare!

PDF: Magia di Emergency