top of page

Abuso di professione, condannati e poi assolti i 73 infermieri modenesi “insolventi” L’A.A.D.I. av


Nel 2015 ben 73 infermieri modenesi sono stati denunciati per abusivismo della professione infermieristica dall’IPASVI perché non pagavano la quota di iscrizione.

L’Associazione Avvocatura di Diritto Infermieristico è prontamente intervenuta organizzando un convegno informativo sulla questione, ritenendo che non è possibile procedere penalmente per morosità, attenendo la questione a problemi squisitamente civilistici.

Il GIP di Modena è stato di contrario avviso e, nonostante le numerose prove teleologiche e giuridiche esposte a sostegno della non colpevolezza, gli infermieri sono stati tutti condannati.

Il decreto di condanna è stato però impugnato proprio sulla scorta di quanto dimostrato dall’A.A.D.I. e finalmente la tesi è stata accolta, assolvendo tutti gli infermieri perché il fatto non costituisce reato, come attesta l’articolo apparso su Il Resto del Carlino del 13/09/2017.

Non è la prima volta che l’A.A.D.I. si pronuncia positivamente interpretando il diritto infermieristico e ciò dimostra l’elevata competenza dei suoi membri.

Il Direttivo dell’A.A.D.I.

Kommentarer


bottom of page